FAQs

Rispondiamo ai quesiti più comuni!

Certamente! Con la fine dello “sconto in fattura” si è vista anche una diminuzione del costo relativo alle componenti di un impianto fotovoltaico. (Circa 40% in meno rispetto al 2022)

Il Prezzo dell’energia rimane stabile a livelli molto più alti rispetto al periodo pre Covid-19 e mostra una volatilità ancora molto marcata. 

Per questi motivi oggi più che mai l’installazione di un impianto fotovoltaico risulta essere una scelta vincente nel medio-lungo termine. 

Attenzione però che NON a tutti conviene. 

L’aspetto più importante quando si parla di convenienza è sicuramente la percentuale di Autoconsumo. L’autoconsumo altro non è che l’energia prodotta dall’impianto immediatamente utilizzata e sfruttata dall’utenza di casa.

Alla Smart Energy Solutions prima ancora di proporre un impianto analizziamo i fabbisogni del cliente in modo da poter valutare preliminarmente la convenienza dell’investimento fornendo sempre uno studio a 25 anni con le previsioni di produttività e risparmio. 

Moltissimo! I moduli che abbiamo selezionato per i nostri impianti hanno una garanzia sulla produttività superiore all’85% al compimento del 25 anno di vita. Questo significa che un impianto, se manutenuto correttamente può durare anche oltre 30 anni con rese ancora molto valide.

Il calcolo della resa è molto complesso. Cercando di semplificare il più possibile:

  • Esposizione a SUD: efficienza del 95% – 98% in condizioni atmosferiche ideali. 
  • Esposizione Est-Ovest: efficienza del 79% – 85% in condizioni atmosferiche ideali. 
  • Esposizione a Nord: efficienza del 40% – 60% in condizioni atmosferiche ideali. 

In aggiunta all’esposizione e alle condizioni atmosferiche bisogna considerare anche l’inclinazione dei moduli che può variare di molto le percentuali citate sopra. Grazie ai nostri software e all’intelligenza artificiale possiamo stimare la produzione di un impianto partendo semplicemente dalle immagini fornite da Google Earth. 

Non sono obbligatori e non a tutti servono. L’ottimizzatore serve per “isolare” il modulo in caso di basso irraggiamento, in questo modo l’efficienza del resto dell’impianto non verrà compromessa.  

Gli ottimizzatori sono estremamente importanti per impianti che vengono installati su falde con ombreggiamenti oppure su impianti che lavorano su diverse esposizioni di potenza inferiore ai 6 Kwp.

Consigliamo l’installazione di sistemi di accumulo solo dopo aver analizzato alcuni aspetti strettamente legati alla situazione specifica del cliente. 

Iniziamo col dire che se i consumi di una abitazione non arrivano a 3000 Kwh/anno, le batterie di accumulo nel 80% dei casi non servono. 

Perché il sistema di accumulo sia efficace è necessario studiare le abitudini di consumo del cliente, come ad esempio:

  • in che orari si utilizzano elettrodomestici altoconsumanti;
  • quali sono le fasce orarie in cui i componenti del nucleo familiare spendono più tempo in casa;
  • la presenza di sistemi di climatizzazione elettrici (condizionatori,pompe di calore, Boiler elettrici)
  • il costo del sistema di accumulo.

Alla luce di quanto sopra esposto, i nostri esperti sono a vostra disposizione per valutare la migliore soluzione alle esigenze energetiche della vostra abitazione o azienda. 

Certamente!

Al termine dell’installazione i nostri tecnici vi aiuteranno nella configurazione dell’applicazione associata al vostro impianto. 

In questo modo avrete a portata di mano tutte le informazioni che servono per controllare il funzionamento e perché no, modificare le abitudini di consumo al servizio dell’impianto garantendo così una resa migliore!

Inoltre il nostro ufficio tecnico potrà monitorare da remoto le prestazioni dell’impianto ed intervenire tempestivamente in caso di malfunzionamento.

La pulizia dei moduli dipende molto dalla zona dove sono installati e dall’inclinazione della falda. 

Nel nord Italia la maggior parte dei tetti ha inclinazioni che vanno dai 20° ai 30°. Con queste inclinazioni è consigliabile una sola pulizia all’anno effettuata subito prima del periodo estivo (Aprile – Maggio).

Nel caso di impianti con inclinazioni minori o a terra, la pulizia va effettuata due volte l’anno, in primavera e in autunno. Un modulo sporco e con sedimentazioni superficiali può perdere fino al 30% della sua efficienza.

Va ricordato che una pulizia fatta correttamente con annesso controllo delle connessioni e dello stato di salute delle celle fotovoltaiche (termocamere) garantirà una produttività maggiore e meno rischi di malfunzionamenti. Il nostro team è a vostra disposizione per chiarimenti e quotazioni sia per la pulizia che per verifiche funzionali del vostro impianto!